Fertilizzare la terra con i cadaveri 💀

Resti umani come compost per concimare le piante.
Katrina Spade è una designer di Seattle, che lavora presso l’Università del Massachusetts, dove inizia a fare ricerche sugli stadi di decomposizione del nostro corpo. Un giorno le viene un’idea, realizzare un compost umano.


La “recomposition” prevede di collocare il corpo all’interno di un contenitore per farlo decomporre. La persona scomparsa viene quindi trasformata in un fertilizzante. Nello specifico, i resti umani vengono imbalsamati, avvolti in un sudario, e posizionati in un lungo vaso cilindrico, contenente un letto di materiale organico, come trucioli di legno, erba medica e paglia. L’aria viene poi periodicamente aspirata all’interno del vaso, fornendo ossigeno per accelerare l’attività microbica. Nel giro di circa un mese, i resti vengono ridotti a compost che può essere utilizzato per la coltivazione di nuove piante

L’idea del compostaggio umano soddisfa due esigenze: ridurre i costi dell’inumazione e l’impatto ambientale. In merito al primo aspetto trasformare il de cuius in qualche chilo di concime, costerebbe 5.500 dollari, contro i 7.000 della sepoltura tradizionale, secondo i dati della National Funeral Director Association. In merito al secondo aspetto l’ecomorte farà felici gli ambientalisti per più motivi. In primo luogo, ci raccontano gli esperti, la sepoltura normale lascia percolare nel terreno sostanze chimiche pericolose, non così l’human composting. In secondo luogo non poteva mancare il problema della CO2.

Nonno Adalgiso, varcando le soglie dell’eternità come fertilizzante, rilascia meno anidride carbonica rispetto alla cremazione. Insomma il compost umano è una trovata geniale per un funerale ecosostenibile e dimostra senso di responsabilità ambientale del defunto e dei parenti…

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...