3 figli morti nell’armadio 💀

No, non è un racconto di Stephen King, ma la storia viene raccontata da una delle figlie Joanne Lee, in un libro, “Silent Sisters”, che uscirà il 18 aprile. La storia è quella di Bernadette Quirk, la madre di Joanne. Siamo nel Regno Unito, precisamente nel Merseyside.

“Mia madre ha tenuto tre figli morti nel suo armadio per 20 anni”

ha raccontato la scrittrice ora 47enne al Liverpool Echo. I resti delle neonate furono trovati nel 2009 proprio da Joanne, che poi contattò la polizia. Ognuna delle bimbe aveva un padre diverso: erano state concepite tra il 1985 e il 1995 in un periodo in cui, secondo la polizia, Bernadette “beveva e faceva sesso occasionale”, dopo un matrimonio finito male. La donna aveva portato a termine le gravidanze, aveva poi ucciso i neonati, li aveva nascosti nel suo guardaroba coprendone l’odore con il dedorante.

Bernadette Quirk, ogni volta che si trasferiva di casa, avvolgeva i quattro piccoli neonati in un giornale e li nascondeva in un bidone rosso. Il suo orribile segreto fu scoperto per la prima volta nel 1998 quando la figlia Catherine – 16 anni – mise la mano nel bidone e “sentì la testa di un bambino”.

L’adolescente e sua sorella Joanne Lee pregarono la loro mamma di dare al bambino una sepoltura adeguata – ma le due ragazze erano inconsapevoli che la loro mamma avesse nascosto altre tre neonate.

Bernadette è stata graziata dalla Corte di Liverpool nel dicembre 2010, dopo aver ammesso quattro accuse relative a nascite occulte. È morta lo scorso febbraio all’età di 64 anni. E il 18 aprile uscirà il libro di Joanne che, sempre al Liverpool Echo, ha detto che, nonostante questa storia terribile, se potesse tornare indietro vivrebbe tutto allo stesso modo: “Mi ha reso una persona migliore, nonostante tutto”.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...